0 replies since 25/11/2016, 13:22 27 views La risposta è chiara: una vita santa non è frutto principalmente del nostro sforzo, delle nostre azioni, perché è Dio, il tre volte Santo (cfr Is 6,3), che ci rende santi, è l’azione dello Spirito Santo che ci anima dal di dentro, è la vita stessa di Cristo Risorto che ci è comunicata e che ci trasforma. Santità è dunque l’incontro con Cristo che ci rende, ogni giorno, NUOVI dentro! Ogni cristiano è chiamato alla santità; e la santità non consiste anzitutto nel fare cose straordinarie, ma nel lasciare agire Dio. In fondo, come affermava don Luigi Monza, uno dei preti santi del primo Novecento, “la santità non consiste nel fare cose straordinarie ma nel fare straordinariamente bene le cose ordinarie”. Lumen gentium, 39-42); e la santità non consiste anzitutto nel fare cose straordinarie, ma nel lasciare agire Dio. Prendere un peccatore morto e tirarne fuori un santo. Forse anche questo linguaggio del Concilio Vaticano II per noi è ancora un po’ troppo solenne, forse dobbiamo dire le cose in modo ancora più semplice. II, Cost. La santità non consiste nell'eccezionalità di una vita straordinaria, ma nell'ordinarietà di una vita che imita Cristo. . Lumen gentium, 39-42); e la santità non consiste anzitutto nel fare cose straordinarie, ma nel lasciare agire Dio. La santità non consiste nel fare cose straordinarie, ma nel lasciare agire Dio. Essa consiste nell’accettare e seguire la volontà di Dio.” – Madre Teresa di Calcutta – Questa bontà, che hanno maturato nella fede della Chiesa, è per me la più sicura apologia del cristianesimo e il segno di dove sia la verità. E sono tipi molto diversi. (Papa Francesco) 1. Il sacrilegio consiste nel trattare indegnamente sia una persona, sia una cosa consacrata a Dio. “La santità, la pienezza della vita cristiana non consiste nel compiere imprese straordinarie, ma nell’unirsi a Cristo, nel vivere i suoi misteri, nel fare nostri i suoi atteggiamenti, i suoi pensieri, i suoi comportamenti”. La Perfezione e la Santità consistono nell’adempiere la Volontà di Dio «Ogni aspirazione alla perfezione ed ogni santità consiste nel fare la volontà di Dio. Altre frasi di Luigi Monza     Altre frasi Religione, + Elenco Autori (Ambrose Bierce) Il santo: passa la vita a illustrare le infinite cose che in nessun caso è disposto a fare… Madre Teresa di Calcutta Aforismi La santità non consiste nel fare cose straordinarie . Posted on 25/11/2016, 13:22 . Essi ci dicono che è possibile per tutti percorrere questa strada. Lasciamoci contagiare dalla santità di Dio. Nella comunione dei Santi, canonizzati e non canonizzati, che la Chiesa vive grazie a Cristo in tutti i suoi membri, noi godiamo della loro presenza e della loro compagnia e coltiviamo la ferma speranza di poter imitare il loro cammino e condividere un giorno la stessa vita beata, la vita eterna. (Luigi Monza) Accetta ogni dolore ed incomprensione che viene dall’Alto. dogm. (Padre Pio da Pietrelcina) Ha detto Gesù che la santità è una pianta che ha la cima in cielo e le radici nel deserto. La santità, la pienezza della vita cristiana non consiste nel compiere imprese straordinarie, ma nell’unirsi a Cristo, nel vivere i suoi misteri, nel fare nostri i suoi atteggiamenti, i suoi pensieri, i suoi comportamenti. La misura della santità è data dalla statura che Cristo raggiunge in noi, da quanto, con la forza dello Spirito Santo, modelliamo tutta la nostra vita sulla Sua. Non abbiamo paura di tendere verso l’alto, verso le altezze di Dio; non abbiamo paura che Dio ci chieda troppo, ma lasciamoci guidare in ogni azione quotidiana dalla sua Parola, anche se ci sentiamo poveri, inadeguati, peccatori: sarà Lui a trasformarci secondo il suo amore. La Chiesa, durante l’Anno Liturgico, ci invita a fare memoria di una schiera di Santi, di coloro, cioè, che hanno vissuto pienamente la carità, hanno saputo amare e seguire Cristo nella loro vita quotidiana. Roberto Mezzana. Non una cosa da nulla! Rome71. La santità, la pienezza della vita cristiana non consiste nel compiere imprese straordinarie, ma nell’unirsi a Cristo, nel vivere i suoi misteri, nel fare nostri i suoi atteggiamenti, i suoi pensieri, i suoi comportamenti. #nav_bottom {font-size:13px;color:#000;text-align:center; font-family:Verdana;height:46px;margin:11px 0px 0px 3px; } (Luigi Monza) Canonizzare. Questa è la vera semplicità, grandezza e profondità della vita cristiana, dell’essere santi. La carità infatti, vincolo della perfezione e compimento della legge (cfr Col 3,14; Rm 13,10), dirige tutti i mezzi di santificazione, dà loro forma e li conduce al loro fine. Dal momento che siamo battezzati, che ci chiamiamo cristiani, siamo chiamati ad essere “santi”. Consiste nell’accettare la volontà di Dio e metterla in pratica”. "La santità non consiste nel fare cose straordinarie, ma nel fare straordinariamente bene la cose ordinarie" (S. Teresina) Newhope Festival - In libreria - Home / Casa Rut / Il nostro logo. nel fare cose straordinarie, ma nel fare stra-ordinariamente bene le cose ordinarie” (Beato Luigi Monza). “Per mezzo del battesimo – scrive – siamo stati sepolti insieme con lui nella morte affinché, come Cristo fu risuscitato dai morti… così anche noi possiamo camminare in una vita nuova” (Rm 6,4). La santità non consiste nel fare cose straordinarie, ma nel fare straordinariamente bene le cose ordinarie. Che cosa vuol dire essere santi? Ma Dio rispetta sempre la nostra libertà e chiede che accettiamo questo dono e viviamo le esigenze che esso comporta, chiede che ci lasciamo trasformare dall’azione dello Spirito Santo, conformando la nostra volontà alla volontà di Dio. [stream provider=video flv=x:/voint.webtvcn.com/tvdigital/roma/ktqz/ktqz13.04.11_it.flv img=x:/www.cantonuovo.eu/wp-content/uploads/2011/04/ktqz.jpg mp4=x:/voint.webtvcn.com/tvdigital/roma/ktqz/ktqz13.04.11_it.m4v embed=true share=true width=320 height=240 dock=true controlbar=over bandwidth=high autostart=false /]. dogm. La santità non consiste nel fare cose straordinarie. Mi sembra che questa sia la vera semplicità e grandezza della vita di santità: l’incontro col Risorto la domenica; il contatto con Dio all’inizio e alla fine del giorno; seguire, nelle decisioni, gli “indicatori stradali” che Dio ci ha comunicato, che sono solo forme di carità. Roberto Mezzana. La santità: Beato don Luigi Monza, Gli scritti « Older Newer » Share. “La santità non consiste nel fare cose straordinarie, ma nel fare le cose ordinarie in modo straordinario”.Ieri sera ho visto su Rai 1 un film sulla vita di san Francesco...ma non mi sembra che abbia fatto cose tanto ordinarie.Inoltre conosco la storia di qualche altro Santo e ai miei occhi In ogni epoca della storia della Chiesa, ad ogni latitudine della geografia del mondo, i Santi appartengono a tutte le età e ad ogni stato di vita, sono volti concreti di ogni popolo, lingua e nazione. Ogni cristiano è chiamato alla santità; e la santità non consiste anzitutto nel fare cose straordinarie, ma nel lasciare agire Dio. E concluse: “La santità non consiste nel fare cose straordinarie. Al centro del disegno divino c’è Cristo, nel quale Dio mostra il suo Volto: il Mistero nascosto nei secoli si è rivelato in pienezza nel Verbo fatto carne. La santità non consiste nel fare cose straordinarie. Alberione, Giacomo La musica ha bisogno della cavità del flauto, le lettere della pagina bianca, la luce del vuoto della finestra, e la santità dell’assenza di sé. La santità non consiste nel fare cose straordinarie. E poi, ci dice che cosa è la santità: essa consiste nella relazione con Dio, nel prender Dio come fine. Papa Francesco: la santità non consiste nel fare cose straordinarie ma nel lasciar agire Dio Nel «Credo» affermiamo «la santità della Chiesa». Questa frase è … Qual è l’anima della santità? Essa consiste nell’accettare e seguire la volontà di Dio.” – Madre Teresa di Calcutta – Come può avvenire che il nostro modo di pensare e le nostre azioni diventino il pensare e l’agire con Cristo e di Cristo? Posso farlo con le mie forze? In fondo, come affermava don Luigi Monza, uno dei preti santi del primo Novecento, “la santità non consiste nel fare cose straordinarie ma nel fare straordinariamente bene le cose ordinarie”. “La santità non consiste nel fare cose straordinarie. Se si vuole scoprire meglio la santità, sarà quindi necessario precisare la … Non è necessario fare grandi cose per mostrare un grande amore. Così il papa nell’udienza generale in questo mercoledì 13 aprile. Essi quindi devono, con l’aiuto di Dio, mantenere nella loro vita e perfezionare la santità che hanno ricevuta” (ibid., 40). Che cosa è essenziale? Ogni cristiano è chiamato alla santità; e la santità non consiste anzitutto nel fare cose straordinarie, ma nel lasciare agire Dio. dogm. La santità non consiste nel fare cose straordinarie, ma nel fare straordinariamente bene le cose ordinarie. Nel mondo dell'occulto ed in particolare dello spiritismo, vi è una tavola o una specie di cartellone: la tavola Ouija. nel suo Signore e di sperare in Lui. Così vale questa parola grande: “Dilige et fac quod vis”, “Ama e fa’ ciò che vuoi”. La misura della santità è data dalla statura che Cristo raggiunge in noi, da quanto, con la forza dello Spirito Santo, modelliamo tutta la nostra vita sulla sua. #nav_bottom a {color:#000;text-decoration:none;padding:4px 9px 3px 9px; margin: 0px 5px 0px 0px; border: 1px solid #D6CFAB; display: block; min-width: 55px; min-height: 22x; float: left; text-align:center;} + Elenco Attori, .cntable {display:table; width:1200px;border:1px solid #d6cfab;height:auto;padding:5px; margin:30px 0px 0px 0px; font-family: verdana, Geneva, Tahoma;line-height: 21px;background-color: #f9f8f3; border-radius:8px;} ... “La santità, la pienezza della vita cristiana non consiste nel compiere imprese straordinarie, ma nell’unirsi a Cristo, nel vivere i suoi misteri, nel fare nostri i suoi atteggiamenti, i suoi pensieri, i suoi comportamenti. La lebbra del mondo occidentale è la solitudine. Che cosa è la santità. "La santità non consiste nel fare cose straordinarie, ma nel fare straordinariamente bene la cose ordinarie" (S. Teresina) "La santità non consiste nel fare cose straordinarie, ma nel fare straordinariamente bene la cose ordinarie" ... la giustizia e la solidarietà, non si raggiungono una volta per sempre; vanno conquistati ogni giorno. Chi è chiamato ad essere santo? Vorrei invitare tutti ad aprirsi all’azione dello Spirito Santo, che trasforma la nostra vita, per essere anche noi come tessere del grande mosaico di santità che Dio va creando nella storia, perché il volto di Cristo splenda nella pienezza del suo fulgore. Group Administrator Posts 10,646 Status Offline. Papa Francesco: la santità non consiste nel fare cose straordinarie ma nel lasciar agire Dio. ... Ratzinger era tornato all’antica consuetudine (le beatificazioni, al contrario delle canonizzazioni, non impegnano il magistero ex cathedra) e Bergoglio ha scelto di continuare sullo stesso registro. Ec. Ora, Dio ha largamente diffuso il suo amore nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo, che ci fu dato (cfr Rm 5,5); perciò il dono primo e più necessario è la carità, con la quale amiamo Dio sopra ogni cosa e il prossimo per amore di Lui. Ecco perché sant’Agostino, commentando il capitolo quarto della Prima Lettera di san Giovanni, può affermare una cosa coraggiosa: “Dilige et fac quod vis”, “Ama e fa’ ciò che vuoi”. Forse potremmo chiederci: possiamo noi, con i nostri limiti, con la nostra debolezza, tendere così in alto? /* Menu Bottom */ E’ l’incontro della nostra debolezza con la sua grazia E continua: “Sia che tu taccia, taci per amore; sia che tu parli, parla per amore; sia che tu corregga, correggi per amore; sia che perdoni, perdona per amore; vi sia in te la radice dell’amore, poiché da questa radice non può procedere se non il bene” (7,8: PL 35). La santità non consiste nel fare cose straordinarie ma nel fare straordinariamente bene le cose ordinarie. "La santità non consiste nel fare cose straordinarie. Essa consiste nell’accettare, con un sorriso, quello che Gesù ci manda. “Ogni cristiano è chiamato alla santità e la santità non consiste nel fare cose straordinarie, ma nel lasciare agire Dio. Essa consiste nell’accettare, con un sorriso, quello che Gesù ci manda. Al termine di questo ciclo di catechesi, vorrei allora offrire qualche pensiero su che cosa sia la santità. Tramonto mare. Monza, Luigi La santità, la vera aristocrazia del cristiano, può essere accessibile a tutti; può essere, per così dire, democratica. (SANTA FAUSTINA KOWALSKA, Diario, Quaderno II°, 29/06/1936, p.22). La santità quotidiana «La santità non consiste nel fare cose straordinarie ma nel fare straordinariamente bene le cose ordinarie»; è la frase-simbolo della spiritualità di don Luigi Monza, il fondatore dell'Istituto secolare delle Piccole apostole della Carità dalla cui opera a favore dei bambini portatori di … 0 replies since 25/11/2016, 13:22 27 views Essenziale è non lasciare mai una domenica senza un incontro con il Cristo Risorto nell’Eucaristia; questo non è un peso aggiunto, ma è luce per tutta la settimana. È l’incontro della nostra debolezza con la forza della sua grazia” (Papa Francesco). La santità nellE SACRE SCRITTURE Si tratta di una tema di grande importanza all’interno della Parola di Dio, anche per i cristiani odierni, inseriti in una società dove l’immoralità e le ingiustizie sono all’ordine del giorno. «Non avere paura della santità, non avere paura di puntare in alto, di lasciarti amare e purificare da Dio, non avere paura di lasciarti guidare dallo Spirito Santo. Non consiste nelle penitenze e le macerazioni, non consiste nelle opere buone, non consiste nemmeno nelle virtù. Papa Francesco il 2 ottobre 2013. E’ l’incontro della nostra debolezza con la forza della sua … Paolo VI Ha detto Gesù che la santità è una pianta che ha la cima in cielo e le radici nel deserto. #nav_bottom a:hover {color:#BBB073;text-decoration:none; }. Lasciamoci contagiare dalla santità di Dio. La santità, la pienezza della vita cristiana, non consiste nel realizzare cose grandi ma nell’unirsi a Cristo, vivere i suoi misteri, fare nostre le sue attitudini, i suoi pensieri, i suoi comporatmenti. (Luigi Monza) Canonizzare. Essa consiste nell'accettare e seguire la volontà di Dio." dogm. In realtà devo dire che anche per la mia fede personale molti santi, non tutti, sono vere stelle nel firmamento della storia. La santità non consiste nel fare cose straordinarie, ma nel fare straordinariamente bene le cose ordinarie. Consiste nell’accettare con un sorriso ciò che Gesù ci manda. “La santità, la pienezza della vita cristiana non consiste nel compiere imprese straordinarie, ma nell’unirsi a Cristo, nel vivere i suoi misteri, nel fare nostri i suoi atteggiamenti, i suoi pensieri, i suoi comportamenti”. (Luigi Monza) Ha detto Gesù che la santità è una pianta che ha la cima in cielo e le radici nel … Così ti perfezionerai e ti santificherai. È l’incontro della nostra debolezza con la forza della sua grazia”, aveva detto Francesco in occasione del primo incontro con il clero romano a San Giovanni esortando i … La santità è la testardaggine nel compiere la volontà di Dio sempre, nonostante qualsiasi difficoltà. Consiste nell’accettare con un sorriso ciò che Gesù ci manda. E Madre Teresa rispose: “Sì, e a volte trovo molto difficile sorridere a Gesù, perché può essere molto esigente!” E concluse: “La santità non consiste nel fare cose straordinarie. La santità non consiste nel compiere imprese straordinarie, ma nell’unirsi a Cristo, Cristo è la medicina contro il relativismo, Papa si sofferma sulla figura di Santa Caterina di Siena. "La santità non consiste nel fare cose straordinarie, ma nel fare straordinariamente bene la cose ordinarie" (S. Teresina) ... da te sono state create tutte le cose. Lumen gentium, 39-42); e la santità non consiste anzitutto nel fare cose straordinarie, ma nel lasciare agire Dio. Il perfetto adempimento della volontà di Dio è la maturità nella santità». Ai cristiani di lingua araba, nel salutarli, il Papa detto: “la santità per ogni cristiano significa vivere la vita ordinaria e quotidiana con amore, fede, onestà e pentimento e in comunione con Dio e con i fratelli; essa non sta nel fare cose straordinarie ma nel compiere le cose ordinarie con un amore straordinario, vivendo la propria vita sulla terra in maniera positiva e utile per sé e per gli altri. Spiaggia. Per dirlo ancora una volta con il Concilio Vaticano II: “I seguaci di Cristo, chiamati da Dio non secondo le loro opere, ma secondo il disegno della sua grazia e giustificati in Gesù Signore, nel battesimo della fede sono stati fatti veramente figli di Dio e compartecipi della natura divina, e perciò realmente santi. + Elenco dei Film Madre Teresa di Calcutta, proclamata santa da Papa Francesco lo scorso 4 settembre, nella sua […] La santità non consiste nel fare cose straordinarie, ma nel fare straordinariamente bene le cose ordinarie. Crea immagine con la frase di 'Luigi Monza' Anteprima immagine da condividere La santità non consiste nel fare cose straordinarie, ma nel fare straordinariamente bene le cose ordinarie. E sant’Agostino esclama: “Viva sarà la mia vita tutta piena di Te” (Confessioni, 10,28). La santità non consiste nell'eccezionalità di una vita straordinaria, ma nell'ordinarietà di una vita che imita Cristo. Puoi cambiare lo sfondo. La santità secondo papa Francesco 08:20 CHIESA. Ma perché la carità, come un buon seme, cresca nell’anima e vi fruttifichi, ogni fedele deve ascoltare volentieri la parola di Dio e, con l’aiuto della sua grazia, compiere con le opere la sua volontà, partecipare frequentemente ai sacramenti, soprattutto all’Eucaristia e alla santa liturgia; applicarsi costantemente alla preghiera, all’abnegazione di se stesso, al servizio attivo dei fratelli e all’esercizio di ogni virtù.

Musica Violino Moderna, Serie D 1995-96, Comune Rosignano Marittimo, Gurs Bonus Matrimonio, I Ricordi Restano,